Tutti i prodotti Reggiani appartengono al Gruppo di Rischio 0 e 1 garantendo così un eccelente livello di sicurezza. In accordo con recenti interpretazioni e valutazioni in seguito alla pubblicazione della IEC/TR 62778:

- Sorgenti con livelli di esposizione RG0 sono da considerarsi sicure.
I livelli di esposizione delle sorgenti RG0 sono stati calcolati per tempi molto elevati (superiori alle 2,8 h).
- Sorgenti che presentano un livello di esposizione RG1 sono da considerarsi assolutamente non pericolose nell’impiego ordinario.

 

IT In accordo al par 6.1 della EN 62471: 2008 i gruppi di rischio (per luce blu) sono definiti come segue:

RG 0 (Rischio Esente)

Il concetto di base per la classificazione del gruppo Esente è che la lampada non provoca nessun rischio fotobiologico. Tale requisito è soddisfatto da qualsiasi lampada che non provochi un rischio retinico da luce blu (LB) entro 10.000 s (circa 2,8 h) di esposizione.

RG1 (Rischio Basso)

Il concetto di base per tale classificazione è che la lampada non provoca rischio dovuto a normali limitazioni di funzionamento sull’esposizione. Tale requisito è soddisfatto da qualsiasi lampada che eccede i limiti del Gruppo Esente ma non provochi un rischio retinico da luce blu (LB) entro 100 s di esposizione.

RG 2 (Rischio Moderato)

Il concetto di base per la classificazione del Gruppo di Rischio 2 (Rischio Moderato) è che la lampada non provoca un rischio in seguito ad una reazione istintiva guardando sorgenti di luce molto luminose (o in seguito ad una sensazione di disagio termico). Tale requisito è soddisfatto da qualsiasi lampada che eccede i limiti del Gruppo di Rischio1 (Rischio Basso) ma non provochi un rischio retinico da luce blu (LB) entro 0,25 s di esposizione (risposta avversiva).

RG 3 (Rischio Elevato)

Il concetto di base per tale classificazione è che la lampada può costituire un rischio anche in seguito a un’esposizione momentanea o breve. Le lampade che superano i limiti del Gruppo di Rischio.