Avviata la collaborazione in partnership tra l’azienda e la Triennale di Milano nell’ambito degli eventi di architettura. Si comincia con la mostra dedicata ai cambiamenti nel Continente Africa.

Milano, 15 ottobre-28 dicembre 2014

Reggiani Illuminazione Spa è stata scelta da Triennale di Milano come Partner Triennale Architettura per la mostra Africa Big Change Big Chance, curata da Benno Albrecht e ospitata negli spazi di Via Alemagna dal 15 ottobre al 28 dicembre 2014. Una mostra dedicata ai cambiamenti complessi in atto in Africa, considerandoli dalla prospettiva di chi si occupa di Architettura e Urbanistica.

Vengono confermate, attraverso questa scelta, la sensibilità di Reggiani Illuminazione Spa verso gli eventi culturali e la capacità di mettere a servizio dei partner le competenze tecniche che, in campo espositivo e di allestimenti, devono essere specifiche. Illuminare un’opera d’arte, una fotografia, un disegno, una scultura, un plastico d’architettura significa dare ogni volta una soluzione tecnica appropriata e sempre di alto livello, soprattutto nel caso delle esigenze di un partner come Triennale.

Nei 1300 metri quadrati di esposizione di Africa Big Change Big Chance, l’esigenza è stata quella di ottenere una luce in grado di valorizzare gli innumerevoli elementi esposti in tutte e cinque le sezioni della mostra. Per raggiungere questo obiettivo, sono stati individuati dei corpi illuminanti Reggiani, capaci di illuminare in modo omogeneo superfici ampie. La scelta si rivela particolarmente indicata perché, laddove ci siano tante opere esposte e nel caso di fotografie o disegni piuttosto che in presenza di vetri o schermi protettivi, per la corretta fruizione è importante evitare riflessi sulle superfici. Per Africa Big Change Big Chance prevalgono, infatti, le foto esposte a parete, che creano un’importante fascia espositiva a un’altezza tra gli 80 e i 190 cm.

Questi aspetti, come il numero delle sezioni della mostra, pluralità di materiali e forme, sommati ai soffitti molto alti dei locali (6 metri) hanno portato a selezionare come modello il proiettore orientabile da binario ENVIOS con LED da 26W. La soluzione individuata consente di dare alle opere la corretta illuminazione, evidenziandone caratteristiche e differenze, in un equilibrio estetico che aggiunge forza alla comunicatività della mostra. In occasione di Africa Big Change Big Chance sono stati predisposti circa duecento corpi illuminanti di questo modello particolarmente versatile per la sua flessibilità d’utilizzo, efficiente non solo dal punto di vista energetico, ma anche per l’eccezionale resa cromatica e per la durata della sorgente luminosa.